Gli esami diagnostici: la dermatoscopia e la videodermatoscopia ad epiluminescenza

La DERMATOSCOPIA e la VIDEODERMATOSCOPIA AD EPILUMINESCENZA sono tecniche che consentono l’ingrandimento delle lesioni pigmentate per l’analisi approfondita e dettagliata della loro struttura; il loro utilizzo si rende necessario quando il solo controllo di un nevo ad occhio nudo, da parte del dermatologo, non consente la diagnosi definitiva e l’individuazione di terapie mirate.
Inoltre la microscopia ad epiluminescenza da la possibilità di monitorare nel tempo in modo obiettivo le caratteristiche strutturali dei nevi (i sopracitati segnali di allarme), soprattutto se numerosi e/o irregolari, per individuarne eventuali modifiche. In presenza di lesioni sospette la diagnosi definitiva viene sempre formulata esclusivamente con l’esame istologico eseguito su una lesione pigmentata opportunamente asportata chirurgicamente.

 Videodermatoscopia ad epiluminescenza ad alta definizione

NEVI-E-MELANOMI (996 x 1500)La mappatura computerizzata dei nei, o videodermatoscopia digitale, è invece un complesso sistema di acquisizione, registrazione e analisi digitalizzata delle immagini con possibilità di comparazione nel tempo attraverso esami reiterati, che permette al Dermatologo di cogliere variazioni potenzialmente pericolose, normalmenteinvisibili ad occhio nudo o attraverso la lente del dermatoscopio. Il mantenimento di un archivio permanente delle alterazioni dubbie o sospette  e l ‘esame comparativo delle loro eventuali evoluzioni consente di “registrare il minimo cambiamento” ed effettuare una diagnosi precoce più accurata e precisa.

I casi che più  si prestano ad essere studiati con la la  mappatura computerizzata sono:

  • I nevi con recenti cambiamenti di forma e distribuzione del colore;
  • I nevi  “displastici” o “atipici”;
  • La sindrome classica del nevo atipico;
  • I nevi e le lesioni pigmentate in  caso di pazienti già operati per un melanoma.

La mappatura computerizzata dei nei può essere utilizzata per  acquisire immagini digitalizzate di singole alterazioni o di più ampie sezioni del corpo (mappaggio total body) e compararle con nuove immagini acquisite in più ripetizioni nel tempo consentendo di identificare automaticamente la presenza di nuove macchie o la modificazione di nevi già esistenti

Una volta raccolte le opportune informazioni sulla storia familiare e personale del Paziente, il Dermatologo procede all’analisi di tutti i potenziali fattori di rischio predisponenti all’insorgenza del melanoma. Tutti i distretti corporei vengono esaminati con l’ausilio di lampade diagnostiche a luce bianca e a luce blu provviste di lente d’ingrandimento e studiate con il dermatoscopio manuale per confermare o escludere la necessità di un’esame più approfondito con mappatura computerizzata. In presenza di pazienti con un numero elevato di nevi si procede ad una fotografia “total body”. Di fronte ai singoli nei si procede invece all’acquisizione di immagini digitalizzate mirate e all’analisi delle caratteristiche microscopiche.

La mappatura computerizzata dei nevi richiedere dai 15 ai 30 minuti in base al numero dei nevi da valutare, alla loro estensione e alla loro posizione anatomica. Scopri di più sugli esami diagnostici disponibili

Fissa un appuntamento telefonico per una visita oppure invia un’email per richiedere informazioni